Brividi ed emozioni inaspettate sul palco del Met Life Stadium nel New Jersey

Vi sfido. Sfido chiunque sia cresciuto insieme a Marty McFly e Doc Brown a non aver provato un attimo di commozione quando il ragazzo timido e silenzioso è salito sul palco con la sua chitarra e ha cominciato a seguire gli altri musicisti sulle note di Heart Angel.

Quello che è accaduto durante il concerto dei Coldplay è stata pura magia. Quando Chris Martin ha annunciato l’ospite speciale, Michael J. Fox, sono tutti tornati al 1985. Quel primo, storico viaggio nel tempo della saga di Ritorno al Futuro. Tutti i presenti al concerto1435920743_ritorno-al-futuro_1920x1080-31 hanno potuto cantare insieme al frontman dei Coldplay le due canzoni simbolo del primo episodio, Earth Angel e Johnny B. Goode. E rabbrividire ad ogni passaggio di chitarra di Micheal J. Fox, per una sera tornato non solo indietro nel tempo, ma nello spazio, attraverso il muro che divide realtà e fantasia. Si è incarnato ancora nel suo personaggio più famoso, quel Marty McFly che l’ha reso immortale a Hollywood e nel resto del mondo.

Chi è stato bambino o ragazzino tra gli Ottanta e i Novanta ha sicuramente sognato di andare al Ballo Incanto Sotto il Mare e suonare le stesse note, permettendo così al presente e futuro di rimettersi in careggiata.

Emozioni uniche. Lo sanno tutti quelli che hanno consumato le videocassette della trilogia.