Candy Candy compie 40 anni.

Candy Candy compie i suoi primi 40 anni: ecco perché il cartone ha fatto storia.

Nei primi di ottobre del 1976 – esattamente 40 anni fa – in Giappone debuttava un nuovo cartone animato ispirato a un manga di Yumiko Igarashi che, a sua volta, aveva tratto ispirazione dall’omonimo romanzo di Kyoko Mizuki. Stiamo parlando di Candy Candy che, giunto in Italia nel 1980, ha attraversato intere generazioni, trasmesso fino al 1997 dapprima con il nome originale, poi con il titolo di Dolce Candy.

Le avventure (o disavventure) della tenera e fragile orfanella che ha come migliore amico un procione e che viene adottata da una famiglia presso la quale non è per niente felice, hanno fatto commuovere non solo i ragazzi degli Anni ’80-’90, ma anche gli adulti che si sono inevitabilmente appassionati alle tormentate vicende esistenziali e sentimentali della bionda fanciulla. Ma come mai Candy Candy gode ancora oggi di un successo che non ha età? Scopriamolo insieme come omaggio ai suoi primi 40 anni.

Una ragazza molto sfortunata

Gran parte del cartone animato Candy Candy ruota intorno alla sfortuna che circonda la piccola protagonista e che sembra non abbandonarla mai. Fin dai primi episodi, attorno alla bimba non fanno che verificarsi disgrazie, una su tutte la morte dei genitori e l’approdo in orfanotrofio. Anche quando trova una famiglia che la adotta e che fa ben sperare il pubblico in un momento di serenità per la Dolce Candy, in realtà la negatività torna ad abbattersi su di lei.

La famiglia Legan, infatti, è tutt’altro che dolce e amorevole: soprattutto i fratellastri Iriza e Neal sono spietati nei confronti della nuova arrivata, e addirittura in un episodio provano a deportarla in Messico! Quando Candy conosce Anthony, cugino dei Legan, un ragazzo amorevole e tenero, giunge un’altra tragedia: il giovane muore in seguito ad una caduta da cavallo! Le cose per la protagonista del manga-anime sembrano di nuovo migliorare quando lo zio di Anthony decide di prenderla sotto la propria ala protettiva, e le consente di trasferirsi a Londra. Finalmente la svolta per Candy? Macché!

Qui si innamora di Terence, un aspirante attore che decide di non stare con lei, deludendola profondamente, per non abbandonare Susanna, ovvero una collega che ha bisogno di cure e di attenzioni perché, per salvare Terence da una caduta, ha perso una gamba. La sfortuna di Candy Candy non ha fatto altro che decretarne l’immortalità tra il pubblico, che si è appassionato alle sue tristi vicende, sperando che ad ogni puntata giungesse finalmente una lieta novella per la giovane orfana.

Iriza e Neal: fratellastri di Candy.
Iriza e Neal: fratellastri di Candy.