Tutti in campo con Lotti: 5 curiosità.

In occasione dei 30 anni dal debutto in Italia, un omaggio al mitico Lotti.

“Spa…ghe…tti!”. Era questo il “grido di battaglia” del simpatico Lotti, uno dei miti dei cartoni animati degli Anni ’80-’90. Proprio quest’anno si celebrano i trent’anni dal debutto di Tutti in campo con Lotti in Italia: era infatti il luglio del 1986, quando su Italia 1 venne trasmessa la prima puntata del cartoon inerente le vicende del giovane e simpatico adolescente, che scopre di avere un grande talento per il golf che, nel corso della serie animata, lo porterà fino agli U.S. Open.

Ripercorrendo brevemente la trama di Tutti in campo con Lotti, il cartone animato racconta le avventure di un ragazzo, Lotti, che si trova costretto ad affrontare una situazione familiare piuttosto complicata: il padre, camionista, è morto a causa di un incidente stradale, e la madre gestisce un piccolo ristorante, ma da sola fatica molto a soddisfare i bisogni dei figli. Per questi motivi, il generoso Lotti svolge una serie di lavoretti per incrementare un po’ le entrate familiari, e al contempo vorrebbe lasciare la scuola per dedicarsi maggiormente al lavoro. La madre, però, insiste affinché il ragazzo prosegua con la carriera scolastica che, in futuro, gli potrà garantire un’occupazione stabile e una situazione economica dignitosa.

Tra i suoi vari impegni, Lotti lavora anche come ragazzo che vende bibite e snack a ricchi uomini di affari che ogni giorno si dilettano nel golf. Il giovane spesso viene preso di mira e deriso dai soci del club e, un giorno, provocato pesantemente da uno di questi, accetta una scommessa che sembra a dir poco impossibile da vincere: lanciare una pallina da golf a oltre 130 metri di distanza, nonostante non abbia mai praticato questo sport. Per la prima volta si ascolta “Spa…ghe…tti!”, un’esclamazione che permette a Lotti di scandire il tempo del lancio che, clamorosamente, gli permette di uscire trionfante dalla scommessa.

Da questo momento, l’adolescente capisce di avere un grande talento per il golf e, nonostante vari ostacoli e difficoltà, si impegna per diventare un grande professionista. In questo suo progetto viene affiancato e aiutato da un ex campione americano. Nelle varie puntate dell’anime si assiste alla crescita di Lotti come sportivo, anche se il suo carattere buono, generoso e solare non lo abbandonerà mai. Alla fine del percorso, il protagonista di Tutti in campo con Lotti riuscirà ad approdare agli U.S. Open!

Per completare il nostro omaggio e fare dei doverosi Auguri a Tutti in campo con Lotti per il suo 30° compleanno, ecco delle piccole curiosità da sapere.