Sprint: uno dei prodotti simbolo degli Anni '90.

Dallo Sprint alle Pat Bon: ecco i prodotti alimentari Anni ’80-’90 che non esistono più.

Quante volte pensando ai mitici Anni ’80 e ’90 ci sono venuti in mente film, Serie Tv, cartoni animati, ma anche computer, giochi e abitudini che non torneranno più? A pensarci bene, se ci immergiamo pienamente nella nostalgia, ci rendiamo conto che esistono dei sapori, delle leccornie e delle golosità che ci sono rimasti impressi nella mente, ma che purtroppo oggi non possiamo più gustare perché non esistono più.

Infatti ci sono una serie di cibi e bevande tipici degli Anni ’80 e ’90 tra i più venduti e in voga in quel periodo, che le nuove generazioni non potranno mai assaggiare e che per noi resteranno solo un “saporito” ricordo. Vediamo nel dettaglio quali sono i prodotti alimentari simbolo del passato e prepariamoci ad un’acquolina in bocca che potremo soddisfare solo con i nostri ricordi.

Lo Sprint per la colazione Anni ’90

Partiamo subito con una golosità tipica per i ragazzi degli Anni ’90: lo Sprint. La dolce polvere di malto e orzo, disponibile anche al cacao, si scioglieva facilmente nel latte per una colazione dolce e irresistibile. Per molti anni lo Sprint è stato il principale antagonista del Nesquik (che oggi è ancora in commercio) ma, nonostante la bontà, i colorati contenitori arancioni e le sorprese che spesso si trovavano sotto il tappo, è finito fuori produzione.

Colazione con lo Sprint.
Colazione con lo Sprint.