Tre Uomini e una Gamba: curiosità.

Nel 1997 il trio comico debuttò al cinema, e fu subito record d’incassi.

Nel 1997, forti del successo raggiunto con le irresistibili gag di “Mai dire Gol” e con i primi spettacoli teatrali, Aldo Giovanni e Giacomo decisero di tentare l’avventura cinematografica. La scelta si rivelò vincente perché il loro film d’esordio, Tre Uomini e una Gamba, sbancò letteralmente il botteghino, facendo morire dalle risate i fan del trio comico.

In breve, la trama parla di tre commessi che lavorano in un negozio di ferramenta, Il Paradiso della Brugola, di proprietà del suocero. I protagonisti (Aldo Giovanni e Giacomo) intraprendono un viaggio verso Gallipoli, dove Giacomo dovrà sposare Giuliana, la terza figlia del cavaliere Eros Cecconi, il terribile e irascibile suocero già di Aldo e Giovanni. Prima di partire gli viene affidata una strana gamba di legno, ovvero una preziosa scultura di Michael Garpez, artista in punto di morte le cui opere stanno già salendo di valore. Il viaggio di Aldo Giovanni e Giacomo verso Gallipoli sarà ricco di simpatiche e spassose avventure, con la gamba che puntualmente ne diventa la protagonista, fino al colpo di scena finale.

Vediamo quali sono le curiosità su Tre Uomini e una Gamba, uno dei film comici più divertenti degli Anni ’90.

Milano? No, è Roma!

La storia del film è ambientata a Milano, ma in realtà, le scene non sono mai state girate nel capoluogo lombardo. Difatti, la prima parte di Tre Uomini e una Gamba (prima della partenza del trio) è stata interamente girata a Roma, soprattutto nel quartiere EUR. L’unico momento in cui i protagonisti sfiorano Milano è quando attraversano in auto l’Alzaia del Naviglio Grande. Per il resto, le altre ambientazioni e location si trovano tutte nel territorio della regione Lazio.

Il film è stato girato a Roma.
Il film è stato girato a Roma.