Le migliori auto italiane Anni '80-'90.

Ecco le automobili italiane degli Anni ’80-’90 che non potremo mai dimenticare.

I loro denigratori oggi le chiamano “bare su quattro ruote” per le loro forme poco sinuose e dinamiche. Eppure ci sono una serie di auto italiane Anni ’80-’90 che, per un semplice valore affettivo, o per una certa comodità e praticità che oggi spesso manca in vetture eccessivamente sofisticate e spesso fragili, sono rimaste nel cuore degli automobilisti del Belpaese.

Dalla Fiat Uno all’Alfa Romeo, passando per la Lancia e la Y10, ecco le auto italiane Anni ’80-’90 che, in un certo senso, hanno contribuito a scrivere la storia dei motori nel nostro Paese.

Autobianchi Y10 Turbo

Lanciata nel corso degli Anni ’80, la piccola Y10 inizialmente non fu molto apprezzata, perché considerata una sorta di “scatoletta” esteticamente brutta da vedere. Tuttavia, grazie ad un’ottima campagna pubblicitaria, riuscì a diventare una delle auto italiane Anni ’80-’90 più apprezzate e vendute di sempre. La versione Turbo rappresenta sicuramente uno dei modelli più accattivanti della Y10: distribuita a partire dal 1985, presentava un motore da 1 litro di cilindrata, accompagnato da 85 cavalli di potenza.

Trattandosi di un propulsore “mille”, bisogna dire che le prestazioni della piccola ma efficace Y10 Turbo erano di tutto rispetto: poteva raggiungere una velocità massima di 180 Km/h e, da fermo, raggiungeva i 100 Km/h in circa 10 secondi. Sotto il profilo del design, quest’utilitaria si caratterizzava per i paraurti dalle dimensioni leggermente ampliate rispetto alle versioni precedenti, per il terminale di scarico cromato e per la sigla “Turbo” presente sulle fiancate.

La Y10 Turbo.
La Y10 Turbo.