Cioè: le domande dei lettori.

Negli Anni ’90 è stato uno dei giornalini più venduti: ecco le domande più assurde dei lettori.

Cioè è una rivista settimanale pubblicata per la prima volta nell’ottobre del 1980. Si tratta di un giornalino rivolto essenzialmente ad un pubblico adolescenziale e preadolescenziale, soprattutto alle ragazze che tramite i numeri pubblicati in edicola possono sapere tutto, ma proprio tutto dei loro beniamini. Una delle caratteristiche di Cioè è la presenza di poster di grandi dimensioni, ripiegati più volte su se stessi affinché rientrino tra le pagine del magazine.

Inoltre si tratta della prima rivista in Italia ad aver accompagnato i suoi numeri con dei gadget in regalo, per lo più cosmetici, accessori di bigiotteria e abbigliamento. Cioè ha raggiunto il picco massimo di vendite nel corso degli Anni ’90 eppure, ancora oggi, nonostante l’avvento di internet e dei siti online, risulta uno dei giornalini più diffusi tra le giovanissime. Probabilmente il segreto del successo del magazine attualmente diretto da Marco Iafrate, sta nella presenza di alcune rubriche che danno, ai lettori, la possibilità di chiedere chiarimenti su alcuni problemi tipici dell’adolescenza. E tra le varie domande, ne sono arrivate, nel corso degli anni, alcune davvero curiose e spassose. Vediamole insieme.

Cioè: rivista cult degli Anni '80-'90.
Cioè: rivista cult degli Anni ’80-’90.