Rocky: 40 anni fa il primo film.

Era il 21 novembre del 1976 quando al cinema, debuttò Rocky.

Sono passati quarant’anni dal debutto di Rocky, e dalla sua prima e più importante vittoria: entrare nel cuore di milioni di persone e diventare un mito senza tempo e senza età, ancora oggi seguito da adulti nostalgici e giovani curiosi di seguire le gesta del più grande pugile del cinema mondiale. E pensare che tutto cominciò tra l’indifferenza e il pessimismo generale, soprattutto da parte dei produttori della United Artists che, poco convinti dalla trama e da quell’attore sconosciuto, un “certo” Sylvester Stallone, ostacolarono non poco realizzazione ed uscita della pellicola.

La première assoluta di Rocky si tenne il 20 novembre 1976, a sole 24 ore dall’uscita nelle sale cinematografiche, e al Paramount Theater si respirava aria di scarsa considerazione, di poca fiducia, ma gli unici a crederci erano proprio loro, Irwin Winkler e Sylvester Stallone, pronto a salire sul “ring” più difficile in assoluto: quello di critica e pubblico. E (ma questo lo sappiamo tutti) fu una grande vittoria, sancita da cifre da capogiro: 225 milioni di dollari d’incasso (a fronte di un budget che non arrivava a 1 milione di dollari); tre Oscar (Miglior film, Miglior regia, Miglior montaggio); inserimento nella classifica dei cento migliori film statunitensi di sempre; iscrizione alla National Film Registry della Biblioteca del Congresso. Ma perché Rocky ha rischiato addirittura di non essere prodotto, e Sylvester Stallone è stato duramente ostacolato dalla casa produttrice?

Rocky compie 40 anni.
Rocky compie 40 anni.