Che fine ha fatto La Famiglia Bradford?

Una storica Serie Tv che arrivò in Italia nel 1978: qual è stato il destino della Famiglia Bradford?

Trasmessa negli Stati Uniti dal 1977 al 1981, e in Italia dal 1978 al 1982, La Famiglia Bradford è una serie televisiva storica, oltre ad essere una delle prime produzioni a portare sul piccolo schermo problemi, tematiche, gioie e dolori di un ampio nucleo familiare. Il successo del telefilm fece sì che andasse avanti per 5 stagioni, con ben 112 episodi della durata di circa 50 minuti ciascuno.

La Serie Tv narrava le vicende della numerosa Famiglia Bradford, formata da ben 8 figli tra maschi e femmine, un padre giornalista, una madre che morì prematuramente, sostituita da una vedova, insegnante di sostegno, che nella seconda serie si sarebbe sposata con il capofamiglia. Sullo sfondo i problemi legati alle varie fasi della crescita e dello sviluppo dei figli: dalle prime questioni adolescenziali al desiderio di libertà dell’età adulta, passando per la scuola e le storie d’amore, senza dimenticare valori e principi da rispettare scrupolosamente all’interno della famiglia. C’è da dire che, nelle intenzioni iniziali della produzione, La Famiglia Bradford si sarebbe dovuta presentare al pubblico come una serie televisiva dai toni più ironici e leggeri, ma la tragedia (reale) che colpì Diane Hyland, la madre (per fiction) dei ragazzi, cambiò profondamente tematiche e trama. L’attrice, infatti, dopo sole 4 puntate morì realmente, lasciando Dick Van Patten ad interpretare il ruolo di padre solitario, chiamato a farsi carico dei problemi di ben 8 figli. A partire dalla seconda stagione entrò nel cast Betty Buckley come seconda moglie del protagonista.

Purtroppo, il destino di diversi attori del cast de La Famiglia Bradford non è stato affatto benevolo: vediamo che fine hanno fatto, fra tragedie personali e misteri ancora irrisolti, i principali protagonisti.

Dick Van Patten – Tom Bradford

Dickie Van Patten, quando esordì giovanissimo nel mondo dello spettacolo, si fece chiamare da tutti semplicemente Dickie. Col tempo, però, preferì cambiare il nome di battesimo in Dick, esordendo in televisione nel lontano 1949 con il telefilm “Mama”. Da quel momento la sua carriera è stata ricca di ruoli e interpretazioni differenti: ha lavorato in “Love Boat” e “Ti presento i miei”, mentre al cinema ha fatto parte del cast di film indimenticabili quali “Balle Spaziali”, “Robin Hood: un uomo in calzamaglia” e “Alta Tensione”.

Tuttavia, deve la sua grande popolarità proprio a La Famiglia Bradford, dove è stato il capofamiglia Tom. Nel corso della sua vita, Dick Van Patten si è anche schierato a favore degli animali, fondando un’associazione dedita proprio alla difesa dei loro diritti. Inoltre ha pubblicato un libro dal titolo “Ottanta non è sufficiente”. Ha continuato a lavorare fino a 83 anni, con piccole apparizioni in “Che 70s Show” e “Hot in Cleveland”. È morto poco più di un anno fa, il 23 giugno 2015, in California.

Dick Van Patten è morto nel 2015.
Dick Van Patten è morto nel 2015.