Il Wrestling piange la morte di Superfly.

Negli Anni ’80, con le sue piroette aeree, lanciò nuove mosse di lotta.

Il mondo del Wrestling piange la scomparsa di un grande lottatore che ha dominato sul ring soprattutto negli Anni ’80. Jimmy Snuka, meglio conosciuto anche come “Superfly”, si è spento nella serata di domenica 15 gennaio, a 73 anni. Il lottatore da tempo era malato di cancro e pare fosse affetto anche da demenza senile. L’annuncio della scomparsa è stato dato dalla figlia dell’atleta, Tamina, anche lei lottatrice di Wrestling.

Jimmy Snuka è stato indubbiamente uno dei protagonisti più famosi del Wrestling negli Anni ’80, nonché uno dei più vincenti. È stato il primo ad introdurre l’attacco con piroette aeree che gli è valso il soprannome di “Superfly” e che, di fatto, ha dato il via ad un nuovo modo di combattere tra i suoi successori.

Jimmy Snuka è morto a 73 anni.
Jimmy Snuka è morto a 73 anni.