Dragon Ball Z: non c’è satanismo

Dunque, stando alle dichiarazioni di Takeshi Ike, nella sigla finale di Dragon Ball Z non ci sarebbe alcun messaggio subliminale satanico, bensì un riconoscimento a quanti si sono impegnati alacremente per realizzare questo prodotto di grande successo internazionale. Dunque, per l’ennesima volta la produzione ha rispedito al mittente qualsiasi accusa di satanismo o di errore marchiano di editing nel momento in cui è stata scritta e pubblicata la canzone che accompagna la fine del primo capitolo inerente Dragon Ball Z.

Dragon Ball Z: nessun messaggio satanico.
Dragon Ball Z: nessun messaggio satanico.