Carletto il principe dei mostri: curiosità sulla serie animata.

Ecco alcune cose da sapere sul mostro più simpatico dei cartoni animati.

Se tutti i mostri fossero come Carletto e i suoi amici, saremmo davvero lieti di averne tanti sul nostro pianeta. “Carletto il principe dei mostri”, infatti, è una serie animata che ha fatto divertire milioni di giovani telespettatori di diverse generazioni, anche grazie alle numerose repliche trasmesse in questi anni. Del resto, il “papà” del manga da cui è stato tratto l’anime è una firma molto conosciuta nel settore: Fujiko Fujio, infatti, ha creato anche Doraemon, altro storico personaggio di fumetti e cartoni.

Tornando a “Carletto il principe dei mostri”, il manga è stato pubblicato per la prima volta nel lontano gennaio del 1965, fino al maggio del 1969. Nel frattempo, nel 1968 viene realizzata una prima serie animata in bianco e nero che, però, in Italia non abbiamo mai avuto la fortuna di vedere. Bisogna arrivare fino al 1980 per avere un nuovo cartone animato dedicato a Carletto, interamente a colori, che finalmente giunge anche nel nostro Paese con il famoso titolo “Carletto il principe dei mostri”.

La fama del simpatico “bimbo-mostro” è senza tempo, e nel 2010 in Giappone si decide di realizzare anche un dorama (Serie Tv), composto da 10 episodi e distribuito con il titolo internazionale “Monster”. Per completare l’opera, nel 2011 il mitico Carletto e i suoi compagni di avventura sono diventati anche un film in 3D.

Carletto il principe dei mostri: le origini.
Carletto il principe dei mostri: le origini.