Che fine ha fatto Natasha Hovey?

Musa ispiratrice di Carlo Verdone, cosa fa oggi Natasha Hovey?

Gli occhi grandi, lo sguardo dolce, un sorriso ipnotico, e quella bellezza così semplice e naturale, ma allo stesso tempo impeccabile per eleganza e raffinatezza. Natasha Hovey è stata certamente tra le più belle e amate attrici del cinema Anni ’80-’90, e il primo ad accorgersi del suo fascino e del suo talento è stato Carlo Verdone, il quale la sceglie come protagonista femminile del film “Acqua e Sapone” del 1983.

Natasha Hovey fin da subito incanta tutti nel ruolo della brava ragazza, della figlia educata e rispettosa della volontà dei genitori, anche se questa talvolta non rispecchia pienamente i suoi desideri. E un ruolo simile lo avrà sempre lavorando con Carlo Verdone in “Compagni di Scuola”, dove è Cristina, giovane e delicata studentessa che fa perdere la testa al suo insegnante e che, nelle parti conclusive del film, suo malgrado diventa protagonista di una delle scene più cupe della pellicola dell’attore e regista romano.

Natasha Hovey debutta in 'Acqua e Sapone'.
Natasha Hovey debutta in ‘Acqua e Sapone’.