Vanilla Ice: che fine ha fatto il rapper di Ice Ice Baby?

Salito alla ribalta con “Ice Ice Baby”, il rapper ha avuto diversi problemi con la giustizia.

Negli Anni ’90 è diventato celebre per essere stato il primo artista hip-hop bianco a giungere in cima alle classifiche mondiali. Grazie alla hit “Ice Ice Baby”, Vanilla Ice a partire dal 1990 diventa molto popolare, e il suo successo è confermato dall’album “To The Extreme”, capace di vendere 17 milioni di copie, stazionando in graduatoria per ben 16 settimane.

L’artista di Dallas, nel 1991 approda anche al cinema, recitando in “Tartarughe Ninja II – Il segreto di Ooz”, interpretando se stesso e, al contempo, facendo segnare nuovi record con il brano “Ninja Rap”. L’anno successivo, Vanilla Ice decide di mettersi dietro la macchina da presa, girando “Cool as Ice”, e anche in quest’inedita veste va incontro al gradimento del pubblico. L’esclamazione “Drop that zero and get with a hero” diventa una frase cult e un motto per i giovani di tutto il mondo, alla quale fa seguito una canzone, realizzata insieme a Naomi Campbell, che ha lo stesso titolo.

Tra il 1994 e il 1998, Vanilla Ice ottiene altri grandi successi con gli album “Mind Blowin” e “Hard to Swallow”. Soprattutto in quest’ultimo lavoro, il cantante e attore statunitense si evolve come rapper hardcore, inaugurando un genere che lui stesso definisce “skate-rock”, e avviando collaborazioni di rilievo con Insane Clown Posse, Korn e Slipknot.

Vanilla Ice: rapper dei record negli Anni '90.
Vanilla Ice: rapper dei record negli Anni ’90.