Lancia Thema-Ferrari: un binomio che ha fatto la storia.

Sulla scorta del successo di Lancia Thema, fu lanciato un nuovo rivoluzionario modello della berlina.

Ad oggi il marchio Lancia sta soffrendo non poco di un calo di popolarità, e si sta facendo di tutto per rilanciare queste automobili che hanno fatto la storia non solo come vetture da strada, ma anche in diverse discipline sportive dedicate ai motori. Negli Anni ’80, in particolare, la casa automobilistica italiana salì sugli scudi grazie alla Delta e, soprattutto, alla Lancia Thema, berlina elegante e prestazionale entrata ben presto nella leggenda delle quattro ruote.

Diventata una delle vetture più amate dalla clientela, in grado di far tremare le rivali tedesche, il Gruppo Fiat decise di affidare alla Thema una missione impossibile: immettersi sul mercato come Lancia motorizzata Ferrari. Detta così sembra un azzardo, una scommessa difficilissima da vincere, eppure la storia ci ha consegnato una verità completamente diversa. Ricordiamo che fino a quel momento c’erano già stati dei precedenti, ma erano prettamente legati alle discipline sportive. La Lancia Stratos stradale fu prodotta per ottenere l’omologazione e partecipare, così, al Mondiale di Rally. Poco prima del progetto Lancia Thema-Ferrari era stata introdotta la Lancia LC2, destinata esclusivamente al Mondiale SportPrototipi.