Kurt Russell: il progetto in stile Anni '80 dell'attore.

L’attore statunitense ha parlato di una grande operazione nostalgia ignorata dai principali produttori.

È passato alla storia come l’anti-eroe Jena Plissken di “1997: Fuga da New York”. Grazie a questo personaggio, Kurt Russell è diventato non solo un divo di Hollywood, ma anche uno degli attori più amati degli Anni ’80-’90. In un’intervista rilasciata di recente, il celebre interprete statunitense ha parlato di un suo grande progetto in pieno stile nostalgia che, però, non è riuscito a convincere le grandi produzioni statunitensi.

Kurt Russell ha spiegato che avrebbe voluto girare un emozionante mash-up, ovvero un film che avrebbe coinvolto gran parte delle icone Anni ’80 degli action-movie come Sylvester Stallone, Arnold Schwarzenegger e Bruce Willis. Non si sarebbe trattato di un progetto simile a “I Mercenari”, ma di una pellicola nella quale i grandi eroi del passato sarebbero tornati sul grande schermo nei panni dei personaggi che li hanno resi celebri. In altre parole, avremmo potuto rivedere insieme grandi protagonisti dei film d’azione quali Rambo (Stallone), Jena Plissken (Russell), John McClane (Willis), e uno dei tanti forzuti protagonisti resi celebri da Schwarzenegger. Insomma, una sorta di revival sullo stile dei film Marvel e dei suoi Avengers.

L’idea di Kurt Russell fa emozionare e venire la pelle d’oca solo a pensarci, ma purtroppo sembra che la case di produzione statunitensi abbiano avuto una reazione completamente diversa. L’attore ha parlato di “una versione realistica di quello che ha fatto Marvel”, ma sfortunatamente quando ha avanzato la sua idea si è trovato di fronte ad un vero e proprio “muro”, con i grandi produttori che hanno bocciato senza pietà la sua proposta. Il 66enne interprete americano ritiene che questo rifiuto sia arrivato perché si tratterebbe di un film “un po’ avanti rispetto al suo tempo”.

Il sogno infranto di Kurt Russell.
Il sogno infranto di Kurt Russell.