Le avventure del piccolo Tostapane: film d'animazione del 1987.

Un film d’animazione sottovalutato, tratto da un racconto satirico di Thomas Disch.

Quando produce o distribuisce un film o un cartone animato, difficilmente Disney sbaglia un colpo. Una piccola macchia dell’azienda statunitense potrebbe essere rappresentata da “Le avventure del piccolo Tostapane”, una produzione che ha fatto molta fatica ad affermarsi soprattutto sul mercato internazionale. Il film d’animazione del 1987 è firmato da Jerry Rees e realizzato dalla Hyperion Pictures, mentre proprio la Walt Disney risulta come distributrice.

Presentato al Sundance Film Festival del 1988 con grandi aspettative, in realtà “Le avventure del piccolo Tostapane” non è riuscito a far presa sugli addetti ai lavori, non trovando alcun distributore per le sale cinematografiche soprattutto europee. Se negli Stati Uniti il cartone animato è riuscito a godere di un discreto successo, incassando circa 2 milioni di dollari, nel resto del mondo invece non ha avuto una grande presa sul pubblico. Del resto, se consideriamo che in Italia il cartoon è arrivato in televisione nel 1996 e che i suoi maggiori introiti derivano dal mercato home-video, si intuisce palesemente come, rispetto, ad altre produzioni contemporanee, il film d’animazione non sia riuscito a diventare un evergreen.

Ricordando che la storia del Tostapane (principale protagonista) e degli altri elettrodomestici suoi amici e compagni è tratta da un racconto di Thomas Disch, “Il coraggioso piccolo tostapane. Una favola per elettrodomestici”, è bene sottolineare come questo cartone sia stato eccessivamente sottovalutato, etichettato semplicemente come una simpatica novella per bambini quando, in realtà, contiene un significato di fondo molto più importante ed impegnativo.

Le avventure del piccolo Tostapane: cartone sottovalutato.
Le avventure del piccolo Tostapane: cartone sottovalutato.