Il Commissario Lo Gatto: gli errori presenti nella pellicola.

Uno dei personaggi storici di Lino Banfi è sicuramente il maldestro Commissario Lo Gatto.

Negli Anni ’80, sulla scorta delle numerose Serie Tv e film (soprattutto statunitensi) di genere poliziesco, che vedevano come protagonisti dei super e infallibili tutori della legge, in Italia arrivò una pellicola che, in un certo verso, rappresentò una parodia di questi impeccabili e incorruttibili poliziotti. Stiamo parlando de “Il Commissario Lo Gatto”, la cui fama è legata soprattutto all’arte e alla comicità di Lino Banfi.

Il comico pugliese, infatti, è riuscito a trasformare il protagonista del film del 1986 di Dino Risi in uno dei suoi personaggi più celebri, consegnandolo alla storia del cinema italiano. La pellicola di per sé non è affatto memorabile anche se, come riportò la critica degli Anni ’80, è chiaro l’intento del regista di unire alla parodia del genere poliziesco un intento legato alla satira sociale su vizi e malcostumi tipici della realtà italiana.

Prima di scoprire quali sono i simpatici e curiosi errori presenti all’interno della pellicola, alcuni dei quali probabilmente sono sfuggiti anche ai numerosi fan di Lino Banfi, ripercorriamo la simpatica trama delle indagini de “Il Commissario Lo Gatto”.

Lino Banfi è il mitico Commissario Lo Gatto.
Lino Banfi è il mitico Commissario Lo Gatto.