Fievel sbarca in America: curiosità sul film d'animazione 1986.

Ottima qualità d’animazione, ma trama decisamente banale per Fievel sbarca in America.

Il Natale del 1986 vide, tra i protagonisti del cinema in Italia, un nuovo film d’animazione dal titolo “Fievel sbarca in America”. All’epoca (ma accade ancora oggi) in molti lo confusero con una produzione Disney quando, in realtà, fu realizzato grazie alla collaborazione tra l’azienda di Don Bluth (che curò anche la regia) e quella del grande regista Steven Spielberg. In effetti, la confusione con il mondo Disney non è del tutto immotivata, perché proprio Bluth era un ex dipendente della multinazionale statunitense che, a partire dagli Anni ’70, aveva deciso di mettersi in proprio.

Dopo aver fondato la Don Bluth Productions, la società si fece notare soprattutto per il videogioco “Dragon’s Lair” del 1983 e per un altro film d’animazione (datato 1982), intitolato “Brisby e il Segreto di NIMH”. Proprio grazie al successo di questo progetto, la neonata Amblin Entertainment di Steven Spielberg, propose una collaborazione con la società di Bluth, per un progetto che puntasse a battere la concorrenza dei mitici Classici Disney.

Così, in una fase di difficoltà per il cinema d’animazione, che vide coinvolta anche la grande multinazionale americana, nel 1986 arrivò sul grande schermo “Fievel sbarca in America” che, anche senza entusiasmare il pubblico, riuscì ad ottenere notevoli incassi, presentando il connubio Don Bluth-Steven Spielberg come reale alternativa allo strapotere Disney. Tuttavia, la pellicola non è risultata memorabile soprattutto tra il pubblico giovane, perché accusata di essere eccessivamente “realistica”, con pochi slanci di fantasia e pochi colpi di scena che sarebbero risultati più graditi ai bambini e ai ragazzi.

Prima di scoprire alcune curiosità su “Fievel sbarca in America”, andiamo ripercorrerne proprio la trama, accusata di essere poco adatta agli giovani spettatori del cinema.

Fievel sbarca in America: una collaborazione Bluth-Spielberg.
Fievel sbarca in America: una collaborazione Bluth-Spielberg.