Laguna Blu: come sono oggi Emmeline e Richard?

Quando fu scritturata per “Laguna Blu”, Brooke Shields tecnicamente non era un’esordiente: già a 11 mesi, infatti, era apparsa su diversi magazine come testimonial di una campagna pubblicitaria di prodotti per l’igiene personale. Successivamente è diventata modella e, a 14 anni, quando ha fatto parte del cast del film scandalo, era già apparsa su numerose riviste di moda, tra le quali anche le prestigiose “Vogue” e “Cosmopolitan”.

La sua carriera cinematografica è cominciata ufficialmente nel 1978, quando ha lavorato in “Pretty Baby” di Luois Malle, dove ha interpretato una ragazza che, per mantenersi, è costretta a prostituirsi. Nonostante ciò, il suo vero e proprio trampolino di lancio è stato proprio “Laguna Blu”, che l’ha resa uno dei volti più noti del mondo di Hollywood e giovanissima sex-symbol. Tra il 1981 e il 1984 ha vinto anche dei “People’s Choice Award” come miglior attrice.

Negli Anni ’90 ha deciso di mettere da parte la carriera nel mondo del cinema per laurearsi in Letteratura francese. Subito dopo è passata al piccolo schermo, ottenendo ottimi risultati soprattutto con la sit-com “NBC Susan” che le è valso anche un altro “People’s Choice” come miglior artista femminile di serie televisive. Nel tempo, Brooke Shields si è specializzata soprattutto nel genere dei remake-musical, quali “Grease”, “Chicago” e “Wonderful Town”. Nel 2016 è apparsa in un episodio della Serie Tv “Scream Queens”.

Brooke Shields ieri e oggi.
Brooke Shields ieri e oggi.

Christopher Atkins ha iniziato a lavorare per il grande schermo quand’era 19enne, e proprio in “Laguna Blu”. Grazie a questa pellicola è diventato un sex-symbol degli Anni ’80-’90, lavorando in altre produzioni nelle quali non ha mai mancato di mostrare il suo fascino e il suo fisico scolpito. In particolare, la sua notorietà è legata anche a “The Pirate Movie” del 1982, che gli ha consentito di farsi apprezzare anche come cantante del brano “How Can I Live Without Her?”, facente parte della colonna sonora della pellicola.

Tra il 1983 e il 1984, Atkins ha fatto parte del cast, saltuariamente, della nota soap opera “Dallas”, nella quale ha ricoperto il ruolo di Peter Richards, un giovane che aveva una relazione con Sue Ellen Ewing. Grazie al suo fascino, ha posato per le copertine di diversi magazine, ed è stato anche testimonial di brand internazionali quali Coca Cola e Adidas.

Tuttavia, in seguito ai due flop di “Nudi in Paradiso” e “Parlami di te”, la carriera dell’attore statunitense ha cominciato con l’accusare qualche battuta d’arresto, infatti negli Anni ’90 l’artista ha cominciato ad essere meno presente nel mondo del cinema. Di conseguenza, si è dedicato soprattutto al mondo televisivo, tornando a lavorare accanto a Brooke Shields in “Suddenly Susan”, nel quale ha interpretato un giornalista poco attratto dalla protagonista.

Christopher Atkins ieri e oggi.
Christopher Atkins ieri e oggi.