Paolo Limiti: il paroliere e conduttore è morto a 77 anni.

Il grande paroliere e conduttore si è spento a 77 anni nella sua casa di Milano.

È trascorso esattamente un anno dalla morte di Bud Spencer, uno degli idoli di intere generazioni di italiani ed oggi, nello stesso giorno, il mondo dello spettacolo perde un altro dei suoi grandi rappresentanti. Paolo Limiti, celebre paroliere e conduttore televisivo, memoria storica di grandi protagonisti della musica e dello show-business, si è spento a 77 anni nella sua casa nel milanese. Il presentatore, da circa un anno, lottava contro una grave forma di cancro che oggi se l’è portato via, lasciando un enorme vuoto in tutti gli appassionati dei grandi nomi del passato, ricordati e menzionati da Limiti grazie alla sua competenza e conoscenza in materia.

L’annuncio ufficiale della morte di Paolo Limiti è stato dato da Nicola Carraro, produttore cinematografico e marito di Mara Venier. Toccante il tweet dell’ex moglie, Justine Mattera che, sul popolare social network, distrutta dal dolore ha scritto: “Sembra ieri. A te che mi hai creato una carriera. Love you”. La sua “operazione nostalgia” portata in televisione era, indubbiamente, incentrata sulla qualità, sulla cultura e sulle sue enormi conoscenze. Dopo aver esordito come autore di brani musicali, alla fine degli Anni ’60 Limiti approdò alla Rai, collaborando con Luciano Rispoli.

Resta fondamentale, nella sua carriera, il connubio con la grande Mina, per la quale ha scritto canzoni storiche quali “Bugiardo e incosciente”, “La voce del silenzio”, “Ballata d’autunno”, “Eccomi” e tanti altri successi. Grazie al suo talento come paroliere, negli anni collaborò anche con altri artisti della musica, come Ornella Vanoni, Loretta Goggi, Peppino Di Capri, Al Bano e Romina Power, solo per citarne alcuni.

Addio Paolo Limiti: il conduttore si è spento a 77 anni.
Addio Paolo Limiti: il conduttore si è spento a 77 anni.