Algida: 12 gelati che non ci sono più.

Dal Calippo Fizz al Winner, passando per Piedone e Magnifico: ecco i gelati Algida spariti dal mercato.

Hanno accompagnato le estati di giovani e adulti di svariate generazioni: dagli Anni ’80 ai giorni nostri, ci sono gelati che, nonostante fossero entrati tra le piacevoli abitudini estive degli italiani, col tempo sono stati ritirati (per alcuni versi anche inspiegabilmente) dal mercato. Alcuni di essi ancora oggi vengono particolarmente rimpianti dai consumatori che, utilizzando i social network come Facebook, o piattaforme online specializzate, lanciano spesso iniziative e petizioni, affinché alcuni dei prodotti più amati dell’azienda italiana possano tornare in commercio.

Dal Magnifico al Calippo Fizz, senza dimenticare il Piedone e il Bikini, ecco quali sono i gelati Algida che ci mancano di più e che da un po’ di tempo sono finiti fuori commercio.

Calippo Fizz

Cominciamo subito con un’istituzione dei gelati Algida degli Anni ’80-’90. Fin dalla sua prima apparizione (dapprima a marchio Eldorado), il Calippo ha ottenuto un notevole successo. Il ghiacciolo dalla forma cilindrica, inserito in un involucro che, una volta premuto dal basso faceva fuoriuscire a poco a poco il gelato, è andato incontro ai gusti degli italiani. Tra le varianti più diffuse sul mercato si ricordano quelle a limone, arancia, fragola e cola, ma fu soprattutto il Calippo Fizz a diventare uno dei prodotti estivi più amati dai giovani nelle caldi estati di qualche anno fa.

Purtroppo però, dopo un po’ di tempo il prodotto è stato ritirato dal mercato, probabilmente perché accusato di essere realizzato con sostanze cancerogene che davano quella sensazione “frizzicante” tipica del ghiacciolo. Rimasto nella leggenda dei gelati Algida, il Calippo Fizz è stato ripreso e citato da alcuni artisti. Ad esempio, il rapper J-Ax fa riferimento ad esso nel suo brano “Deca Dance”, mentre nel 2012 è stato menzionato dal rapper Jack the Smoker nel suo pezzo “Estate Albina”.

Il Calippo Fizz
Il Calippo Fizz