Velluto Blu: le curiosità sul thriller di David Lynch.

Ben prima di Twin Peaks, David Lynch fece discutere con il suo thriller a tinte noir.

Sadomasochismo, omicidi e violenza sullo sfondo dell’apparente “tranquilla” provincia statunitense. “Velluto Blu” è una delle tante grandi opere di David Lynch, che nel 1986 lasciò a bocca aperta il pubblico di tutto il mondo, generando un ampio dibattito sui suoi contenuti, che ancora oggi è in corso tra sostenitori e detrattori della pellicola. Di recente, il “Newsweek” ha riportato che 31 anni fa, durante la visione del lungometraggio, molti spettatori si sentirono male, lasciando le sale, con un uomo cardiopatico di Chicago che, dopo aver accusato un malore nel corso della proiezione, fu trasportato d’urgenza all’ospedale per farsi sistemare il pacemaker, ma poi volle ritornare di corsa dinanzi allo schermo per assistere al finale del film. Un’altra parte degli spettatori invece, esalta l’opera come una delle più grandi e intense del regista statunitense, definita anche come una sorta di “manifesto” della sua arte cinematografica.

Anche la critica si è spaccata profondamente nel commentare “Velluto Blu”: se da un lato è stato definito come uno dei film “più morbosi mai realizzati”, puntando l’indice sul numero eccessivo di scene “al limite” tra violenza e sesso estremo che fanno perdere di vista la bontà della trama; dall’altro invece si è arrivati a parlare del thriller di Lynch come di una delle dieci migliori pellicole uscite nel 1986. Insomma, come spesso avviene per i capolavori del grande schermo, il lungometraggio del regista americano ha fatto discutere profondamente, e ancora oggi rappresenta indubbiamente uno dei titoli più famosi di sempre.

Impossibile spiegare la trama in poche righe, soprattutto perché non si riuscirebbe affatto a rendere l’idea di tutte le vicende più o meno surreali o estreme presenti nella storia nata dalla mente geniale del “papà” di Twin Peaks. Il personaggio principale è Jeffrey Beaumont (un giovane Kyle MacLachlan), uno studente che, indagando personalmente dopo aver rinvenuto un orecchio tagliato in aperta campagna, si rende conto che dietro l’apparente serenità della cittadina in cui vive, si nasconde un terribile mondo fatto di sesso sfrenato, violenza, droga e polizia corrotta. Non si può non menzionare Isabella Rossellini, nella sua superba interpretazione di Dorothy Vallens, che sorprese in positivo David Lynch stesso.

Velluto Blu: una superba Isabella Rossellini.
Velluto Blu: una superba Isabella Rossellini.