Stanley Tucci – Vernon

Debutto in grande stile a Broadway per Stanley Tucci (57 anni) nel 1982 con The Queen and the Rebels”. La sua prima esperienza al cinema, invece risale al 1985 con “L’onore dei Prizzi”. Dopo aver fatto parte del cast di “Beethoven”, la sua carriera è definitivamente decollata con Il bacio della morte” e “Era mio padre”, dove ha indossato i panni di Frank Nitti, braccio destro di Al Capone.

L’attore e regista statunitense nel 1998 si è aggiudicato un Golden Globe per “Winchell”, e nel 2001 si è ripetuto per la sua interpretazione in “Conspiracy-Soluzione finale”. Nel 2010 ha anche sfiorato l’Oscar come “Miglior attore non protagonista” della pellicola “Amabili resti”.

Stanley Tucci ieri e oggi.
Stanley Tucci ieri e oggi.

David Duchovny – Brad

Il mitico Fox Mulder di “X-Files” ha iniziato a lavorare nel 1987 come comparsa in uno spot pubblicitario per una famosa birra. Subito dopo è arrivata una fugace apparizione in “Una donna in carriera”, ma è con la serie “Twin Peaks” che inizia a ricoprire ruoli più rilevanti. Nel 1992, dopo aver lavorato come narratore/protagonista del serial Red Shoe Diaries”, David Duchovny (57 anni) viene ingaggiato per “Beethoven”, dove interpreta il personaggio di Brad. La consacrazione però avviene l’anno successivo, quando è scelto per la Serie Tv “X-Files” di enorme successo, diventando l’agente Fox Mulder per eccellenza.

Negli anni 2000, al cinema è dapprima protagonista della commedia romantica “Return to Me”, poi arrivano le esperienze in “Zoolander” ed “Evolution”. A partire dal 2004 esordisce anche come regista, dirigendo “House of D”. Dopo una fase di appannamento, Duchovny è tornato alla ribalta con il telefilm “Californication”, ottenendo grandi consensi per la sua performance nel ruolo dello scrittore Hank Moody, che gli consente di vincere anche un Golden Globe nella categoria “Miglior attore per una serie brillante”. A partire dal 2016 è tornato al passato, diventando nuovamente l’agente Mulder per il sequel di “X-Files”.

David Duchovny ieri e oggi.
David Duchovny ieri e oggi.