Dirty Dancing remake: flop clamoroso anche in Italia.

Dirty Dancing remake è stato un autentico flop: i fan attaccano duramente Abigail Breslin.

Giocare con i miti è un po’ come scherzare col fuoco: si rischia di finire scottati e, in certi casi, anche pesantemente. È quanto accaduto, in questi giorni, a Dirty Dancing remake, che dopo essersi rivelato un vero flop negli Stati Uniti, si è tristemente ripetuto anche in Italia, dove è stato trasmesso da Raidue. La pellicola diretta da Wayne Blayr fin da quando fu presentata venne definita come una sorta di omaggio al cult degli Anni ’80 con Patrick Swayze e Jennifer Gray, realizzato e lanciato in onore del trentennale dall’uscita dell’iconico film di Emile Ardolino. Nonostante ciò, sia il pubblico statunitense che quello italiano non è stato affatto tenero con questo lungometraggio, ricoprendolo di dure e spietate critiche.

Fin dalle prime scene di Dirty Dancing remake, i telespettatori, tramite i social network, hanno espresso tutto il loro disappunto, bocciando in maniera decisa la pellicola, considerata a tratti un “insulto” al capolavoro degli Anni ’80. Alcuni fan hanno dichiarato che una pellicola di così basso livello non merita nemmeno di avere lo stesso titolo del cult del 1987, mentre altri hanno protestato vibratamente, consigliando di “bruciare” l’intera pellicola. Del resto, a parte qualche esternazione eccessivamente colorita, non si può non notare la scarsa resa del lavoro di Wayne Blayr.

Su tutti, nel mirino delle critiche sono finiti i due protagonisti principali che, soprattutto per mancanza di carisma, sono risultati distanti anni luce dagli amati Patrick Swayze e Jennifer Gray. Il “nuovo” Johnny è stato interpretato da Colt Pratess, un ballerino professionista celebre negli Stati Uniti come componente fisso dello show “Strictly Come Dancing”, una sorta di “Ballando con le Stelle” americano: non si discutono il talento e la classe di un professionista, ma è inevitabile che, dinanzi alla telecamera, la sua presenza sia meno “intrigante” e “magnetica” rispetto a quella del compianto Swayze. E che dire di Abigail Breslin? La Baby del XXI secolo è sembrata anche fisicamente troppo distante dall’originale, perché più robusta e meno esile rispetto alla Gray.

Anche il resto del cast, a dire il vero, non spicca per eccellenza: da Debra Messing (celebre protagonista di “Will & Grace”) che ha indossato i panni di Marjorje, a Sarah Hyland, che ha interpretato Lisa, passando per Nicole Scherzinger nel ruolo di Penny, partner di danza di Johnny, nessun attore è riuscito a mostrarsi all’altezza della pesante eredità lasciata dal lungometraggio del 1987. Probabilmente, tra le varie proposte avanzate dagli utenti dei social network, una delle più sensate è stata quella secondo cui sarebbe stato preferibile trasmettere, in onore del trentennale, l’originale Dirty Dancing, invece di mandare in onda il deludente remake.

Sono giunte però anche delle critiche risultate eccessive, e per certi offensive, nei confronti dell’attrice Abigail Breslin. Andiamo a vedere di cosa si tratta.

Dirty Dancing remake attaccato dai fan.
Dirty Dancing remake attaccato dai fan.