Gillian Anderson: la trasformazione della mitica Dana Scully di X-Files.

L’attrice, diventata celebre nei panni di Dana Scully, ha sorpreso tutti nella sua ultima apparizione.

Correva l’anno 1993 quando esordiva negli Stati Uniti (in Italia dal 1994), “X-Files”, una nuova serie televisiva basata su indagini e mondo paranormale, diventata nel giro di pochi anni un telefilm molto amato e seguito dal pubblico. I due grandi protagonisti erano David Duchovny e Gillian Anderson, rispettivamente nei panni degli agenti Fox Mulder e Dana Scully, le cui carriere hanno spiccato decisamente il volo grazie alla popolarità acquisita con la Serie Tv Anni ’90.

La produzione statunitense è andata in onda fino al 2002 quando ha salutato il pubblico che l’aveva seguita ininterrottamente per diversi anni, decretandone il successo internazionale. Tuttavia nel 2016, dunque dopo ben 14 anni dalla chiusura del telefilm, la Fox ha comunicato che “X-Files” sarebbe tornato con episodi inediti, per la gioia dei fan che hanno dovuto attendere molto tempo per rivedere sul piccolo schermo le vicende degli agenti Mulder e Scully. Inoltre pochi mesi fa il network televisivo americano ha annunciato ufficialmente che ci sarà anche un’undicesima edizione dell’iconico telefilm, che sarà formata da 10 episodi e dovrebbe andare in onda nella stagione televisiva 2017-2018.

A proposito di “X-Files” e dei suoi storici interpreti, in queste ultime settimane si sta facendo un gran parlare di Gillian Anderson, la mitica Dana Scully che, alla soglia dei 50 anni, ha lasciato a bocca aperta per la sua trasformazione fisica ed estetica rispetto alla giovane professionista che negli Anni ’90 è salita alla ribalta con le sue indagini sul paranormale “per fiction”. Vediamo, dunque, com’è cambiata l’interprete di Chicago rispetto a qualche anno fa.

Gillian Anderson ieri e oggi.
Gillian Anderson ieri e oggi.