La Bella Addormentata: bacio del Principe sotto accusa.

Il bacio del Principe è una forma di violenza? Ecco le varie interpretazioni su “La Bella Addormentata”.

In questi giorni stanno destando un certo scalpore le affermazioni di una mamma inglese che, dopo aver letto insieme al figlio di sei anni la storia de “La Bella Addormentata”, rimasta piuttosto colpita dalla scena in cui il Principe bacia la protagonista per risvegliarla da un sortilegio, ha pensato di chiedere alla scuola frequentata dai suoi ragazzi di non divulgare tra i giovani fiabe come quella portata alla ribalta dai Fratelli Grimm e da Walt Disney nel film d’animazione “La Bella Addormentata nel Bosco”.

La signora Sarah Hall, quarantenne britannica residente a Northumberland Park, ritiene che il racconto relativo al Principe che libera la ragazza dalla maledizione e dal suo “sonno” tramite un bacio non sia adatto a dei bambini, perché presenterebbe dei riferimenti impliciti alla molestia sessuale e al tema del consenso prima di consumare un rapporto. Per questo motivo ha chiaramente scritto, in riferimento alla fiaba: “Bisogna chiederci se è ancora rilevante o appropriata”. Proseguendo nelle sue considerazioni, la donna si è detta piuttosto preoccupata dal messaggio subliminale che potrebbe contenere “La Bella Addormentata”, invitando i dirigenti scolastici a proibirne la lettura ai più piccoli. Infatti, essendoci un velato riferimento agli abusi sessuali, perché il bacio del Principe non sarebbe arrivato dietro palese consenso della ragazza, per la mamma inglese sarebbe opportuno riservare la conoscenza della fiaba a dei ragazzi più grandi.

Sarah Hall, dunque, non si augura che “La Bella Addormentata” venga tolta dalla circolazione ma che, avendo delle tematiche intrinseche piuttosto delicate e difficili da spiegare a dei bimbi piccoli, andrebbe divulgata tra i ragazzi più grandi, con i quali poter intrattenere una conversazione di confronto per informarli sull’importanza del consenso nella sfera sessuale, riferendosi ad un’eventuale reazione della Principessa qualora fosse stata sveglia e cosciente al momento del bacio. Invece nella personalità ancora in divenire dei giovanissimi potrebbe passare il messaggio e la convinzione che non sia necessaria la volontà di ambo le parti nello scambiarsi un bacio, veicolando implicitamente un’esortazione agli abusi sessuali.

Naturalmente le dichiarazioni di Sarah Hall sono state ampiamente stigmatizzate, con il popolo dei social network che ha replicato alla mamma inglese, esortandola a non dare un’interpretazione così eccessivamente “maliziosa” di una fiaba che, negli anni, è entrata nell’immaginario collettivo e nella cultura soprattutto occidentale, diventando un vero e proprio mito grazie al film d’animazione Disney. Tuttavia, guardando alle vere origini della storia de “La Bella Addormentata” ci sono dei significati e dei retroscena oscuri che sono stati mitigati e offuscati nel tempo, oltre ad una serie di simboli che, secondo gli psicologi, potrebbero essere piuttosto indicativi.

Molestie sessuali ne 'La Bella Addormentata?'
Molestie sessuali ne ‘La Bella Addormentata?’