MediEvil pronto a tornare su PS4.

Sir Daniel Fortesque sarà di nuovo protagonista su PlayStation 4.

A volte ritornano…e mai come in questo caso si tratta di un ritorno attesissimo da tutti i fan dei grandi videogame degli Anni ’90. Il mitico MediEvil si appresta a compiere i suoi primi vent’anni, e per l’occasione presto potremo rivedere Sir Daniel Fortesque nuovamente protagonista con una nuova versione delle sue avventure per PlayStation 4. Infatti durante l’evento PlayStation Experience, il presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment ha annunciato che prossimamente la celebre console ospiterà un’edizione rivista e rimasterizzata dell’epico titolo del 1998 che, dunque, dovrebbe risorgere in 4K e presumibilmente con una base legata a “Resurrection”, il remake che venne lanciato nel 2005 su PSP. Al momento queste sono state le uniche anticipazioni rilasciate dalla multinazionale giapponese, ma è bastato poco per scatenare l’entusiasmo dei fan dell’indimenticabile gioco Anni ’90, e per stuzzicare la curiosità delle nuove generazioni che non vedono l’ora di misurarsi con questo mito spesso menzionato dagli adulti che, però, i giovani non hanno ancora avuto modo di vedere all’opera.

Del resto, le avventure di Sir Daniel Fortesque sono rimaste nella storia dei videogiochi perché hanno presentato dei tratti innovativi che, ad oggi, nessun altro titolo è riuscito a riproporre. MediEvil, infatti, ha proposto un equilibrato mix tra atmosfere tipicamente medievali e tratti horror, senza mai disdegnare risvolti ironici, basati su un black humour che ha lasciato inevitabilmente il segno, rivolgendosi ai giocatori di tutte le fasce d’età. Probabilmente, rendendosi conto dell’unicità del suo prodotto del 1998, Sony ha deciso di riproporlo in un’edizione aggiornata, evitando di realizzare delle imitazioni che certamente non sarebbero state in grado di raggiungere le vette toccate dalla mascotte Anni ’90.

Il protagonista di MediEvil, in effetti, quando è stato proposto circa vent’anni fa ha rappresentato un punto di rottura rispetto ad altri eroi dei videogame di quel periodo. Certamente Daniel Fortesque non ha mai avuto un aspetto esteticamente “ben curato”, simpatico e accattivante: caratterizzato dal suo teschio ad un occhio solo, senza mandibola e incapace di parlare, si muove barcollando sul suo scheletro ma, nonostante ciò, riesce a sorprendere per agilità e coraggio. Se lo paragoniamo ad altri protagonisti del mondo PlayStation come Spyro, Crash o Klonoa, indubbiamente il cavaliere dai tratti medieval-horror risulta meno fanciullesco e accomodante, presentando anche dei tratti inquietanti. Ma proprio questa grande novità ha posto le basi per la nascita e l’affermazione di un mito senza tempo.

Ma com’è nata la leggenda di MediEvil? Prima di scoprirlo, ecco il primo trailer di lancio del ritorno di Sir Fortesque mostrato da Sony durante il PlayStation Experience.