Tutte le manie di Bob: film del 1991 con Bill Murray.

Nel 1991 Bill Murray ha interpretato lo spassoso psicolabile Bob Whiley.

Bill Murray è certamente nel novero degli artisti più amati e seguiti negli Anni ’80-’90. Oltre il successo di “Ghostbusters”, il comico statunitense è stato protagonista di tante altre pellicole memorabili, delle quali è stato assoluto mattatore: come non ricordare, ad esempio, “SOS Fantasmi”, oppure “Lo sbirro, il boss e la bionda?”. Tra i personaggi più riusciti dell’attore americano non si può non menzionare Bob Whiley, intorno al quale ruotano le divertenti vicende di “Tutte le manie di Bob”, pellicola del 1991 diretta da Frank Oz, che nel cast annovera anche Richard Dreyfuss (Dottor Leo Marvin) e Julie Hagerty (Faye Marvin).

In breve (Spoiler per chi non avesse visto la pellicola) la trama prende le mosse dal nevrotico Bob Whiley, la cui ossessione per fobie e manie spinge addirittura il suo analista a scappar via, non prima di aver contattato un collega, Leo Marvin, noto psichiatra di New York, affinché si occupi del difficile caso dell’uomo. Il medico, dopo le prime sedute con il nuovo paziente, gli consiglia di seguire la terapia “Passi di bimbo”, che trae il nome proprio dall’ultimo libro di Marvin, ossia “Baby Steps”. Nel corso di “Tutte le manie di Bob”, il dottor Leo decide di prendersi una vacanza con la propria famiglia, ma il personaggio interpretato da Bill Murray, sentendosi fin da subito privato del suo punto di riferimento, e rendendosi conto che la “cura” consigliata non ha gli effetti sperati, decide di raggiungere lo specialista nella località di villeggiatura.

E così Bob diventa una presenza fissa nella vita dello psichiatra, che comincia a sentirsi perseguitato e ossessionato dal paziente, e ben presto i ruoli si invertono clamorosamente: il medico comincia a soffrire di schizofrenia, mentre il protagonista della pellicola si sente sempre più a suo agio, acquisendo serenità e riuscendo a farsi amare dalla famiglia del dottor Marvin, fino ad arrivare a sposarne la sorella.

Come sua consuetudine, durante le riprese di “Tutte le manie di Bob”, Bill Murray spesso non tenne conto del copione, improvvisando gran parte delle scene e delle battute presenti nel film. Di conseguenza, solo dopo aver terminato la lavorazione del lungometraggio, la produzione poté intervenire per correggere e stendere la sceneggiatura definitiva e ufficiale. Questa commedia del 1991 è stata un grande successo, consentendo a Bill Murray di essere nominato come miglior attore di commedia durante l’evento MTV Movie Award, e consentendo al lavoro diretto da Frank Oz di entrare al 43° posto tra i 100 film più divertenti di sempre, stilata dal network televisivo Bravo.

Lo scorso anno si è parlato molto di un remake piuttosto originale di “Tutte le manie di Bob”: vediamo di cosa si tratta e, soprattutto, cosa ne è stato di questo progetto?

Tutte le manie di Bob: trama del film Anni '90.
Tutte le manie di Bob: trama del film Anni ’90.