Fiat X1/9: storia della targa tutta italiana.

Tra spionaggio industriale e innovazioni, nel 1972 Fiat presentò la sua prima Targa.

Cos’è una vettura Targa? È sostanzialmente una vettura che presenta caratteristiche sia da coupé che da spider. Infatti, tra le sue peculiarità, è presente un tettuccio rigido asportabile parzialmente o per intero, ed anche un ampio roll-bar centrale derivato da una scocca autoportante che, a sua volta, monta il lunotto fisso o mobile della macchina. A partire dal 1972, e fino al 1989, anche la Fiat si è lanciata in questo settore, producendo un modello passato alla storia con il nome di X1/9, protagonista di una genesi piuttosto singolare.

Tutto cominciò, infatti, quando nel 1969 la carrozzeria Bertone realizzò un prototipo chiamato “Runabout”, ovvero una barchetta che presentava un roll-bar piuttosto prominente, nata come nuova proposta per una versione sportiva della Autobianchi A112, di cui montava il motore e alcune componenti meccaniche, poste principalmente nella parte posteriore. Dopo aver ottenuto diversi consensi durante il Salone di Torino, Nuccio Bertone decise di sviluppare ulteriormente la sua idea, portando la sua macchina da una barchetta ad una targa, convinto che in questo modo la vettura potesse essere realizzata con maggiore facilità.

I lavori andarono avanti anche con l’ausilio di Giotto Bizzarrini, il quale nel 1970 mostrò proprio a Bertone la sua idea di “Fiat 128 Bizzarrini Sport” che aveva motore posteriore e che sarebbe stata prodotta per le competizioni sportive. Intanto proprio l’azienda automobilistica italiana, che a quei tempi aveva la piena gestione di Autobianchi, preferì optare per una A112 Abarth che, secondo la dirigenza della società piemontese, sarebbe stata maggiormente in grado di contrastare lo strapotere commerciale della Innocenti Mini Cooper. Questa svolta fece pensare ad un accantonamento della vettura di Bertone, ma la situazione mutò radicalmente nel 1971, quando Gianni Agnelli, nel corso di una visita ai suoi stabilimenti, pose il suo sguardo proprio su quella piccola, anonima targa.

L’imprenditore torinese, restando particolarmente colpito da quel modello, pensò che potesse essere la macchina giusta per raccogliere la pesante eredità della 850 Spider, anch’essa di produzione della carrozzeria Bertone. E così cominciarono nuovi lavori sul prototipo, al quale venne dato il nome di X1/9 in fase di progettazione, decidendo poi di confermarlo anche per la diffusione sul mercato.

Fiat X1/9: storia della prima targa italiana.
Fiat X1/9: storia della prima targa italiana.