La Bella e la Bestia: curiosità sul live-action del 2017.

Ecco cosa c’è da sapere sul remake live-action campione d’incassi.

Nel marzo del 2017 arrivò nelle sale cinematografiche di tutto il mondo “La Bella e la Bestia”, remake in live-action del celebre film d’animazione Disney del 1991. Si trattò di un successo a dir poco planetario, che vantava nel cast attori del calibro di Emma Watson (Belle), Kevin Kline (Maurice) ed Emma Thompson (Mrs. Bric), e che solo nel primo weekend di programmazione negli States si garantì un incasso record di circa 175 milioni di dollari, primato assoluto nel mondo del cinema per introiti legati al mese di marzo. La scalata dell’emozionante e tormentata storia d’amore tra Belle e il Principe Adam proseguì spedita nel corso delle settimane, arrivando a totalizzare, intorno alla metà di aprile, profitti superiori al miliardo di dollari, diventando così il 30° lungometraggio della storia a superare questa ricchissima soglia.

Il progetto legato a “La Bella e la Bestia” live-action partì nel 2009, quando la Walt Disney Pictures iniziò a lavorare sul musical lanciato a Broadway nel 1994, ispirato a sua volta all’omonimo film d’animazione del 1991. Dopo circa due anni, però, il musicista Alan Menken dichiarò che la produzione aveva deciso di non tenere più conto dell’adattamento per il grande schermo legato esclusivamente al musical. E così nel 2013 la multinazionale statunitense pensò di affidarsi a Joe Ahearne, affidandogli il compito di scrivere una sceneggiatura pienamente incentrata sul personaggio della Bestia, ma nemmeno quest’idea convinse fino in fondo l’azienda americana. La svolta arrivò nel 2014, quando emerse un’indiscrezione secondo cui la Disney aveva deciso di realizzare un live-action de “La Bella e la Bestia”, avendo come punto di riferimento il suo cartoon Anni ’90 di successo, come era già accaduto (e come sarebbe successo in seguito) con altri storici titoli, quali “Cenerentola”, “Il libro della giungla” e “Alice in Wonderland”. Per portare a termine la pellicola fu investito un budget di circa 160 milioni di dollari ma, a fronte degli incassi superlativi ottenuti, col senno di poi si è trattato di una somma spesa decisamente bene.

Come ogni colossal che si rispetti, anche il remake de “La Bella e la Bestia” in live-action porta con sé una serie di curiosità e retroscena inerenti fatti e personaggi legati alla pellicola. Andiamo a scoprire, dunque, quali sono le principali cose da sapere su quest’amatissimo film targato Disney.

I dubbi di Bill Condon

Il regista della pellicola “La Bella e la Bestia” è Bill Condon che, in un primo momento, non aveva alcuna intenzione di assumere la direzione del film. Infatti quando la Disney gli propose di entrare a far parte del team incaricato di riportare sul grande schermo “in carne ed ossa” la storia di Belle e del Principe Adam, il regista statunitense espresse seri dubbi sulla bontà del progetto, ritenendo “perfetto” il 30° Classico Disney degli Anni ’90 e, di conseguenza, impossibile da riprodurre anche in live-action. Come da sua ammissione, dunque, dopo la prima proposta Bill Condon si rifiutò di diventare parte attiva del progetto, salvo poi cambiare idea in un secondo momento.

Bill Condon, regista de La Bella e la Bestia live-action.
Bill Condon, regista de La Bella e la Bestia live-action.