Richie Rich: 5 curiosità sul film del 1994.

Nonostante un Macaulay Culkin in gran forma, il film deluse le aspettative.

Era il 1994 quando al cinema arrivò “Richie Rich-Il più ricco del mondo”, un film dalle grandi aspettative che, però, non riuscì ad ottenere i risultati sperati. La pellicola diretta da Donald Petrie, infatti, vantava nel cast Macaulay Culkin, fresco di successo mondiale con i due capitoli relativi alla fortunata mini-saga di “Mamma ho perso l’aereo”, nonché conclamato enfant-prodige del grande schermo. Nonostante ciò, di certo questo lungometraggio non riuscì ad entrare nella storia come quello che aveva lanciato il giovane attore statunitense, e ancora peggio fece il suo seguito, ovvero “Richie Rich e il desiderio di Natale”, uscito esattamente vent’anni fa, ossia nel 1998.

La trama di “Richie Rich” ha come personaggio principale un ragazzino di circa 12 anni, Richie, erede del benestante Mr. Rich. Il ragazzino cresce nel lusso, amato e coccolato dai genitori e, al contempo, seguito dal precettore Cadbury, ma nonostante ciò il giovane vorrebbe tanto avere degli amici. La sua vita scorre senza troppi sussulti, basata soprattutto sulla sua rigida educazione come futuro imprenditore finanziario, ma la situazione comincia a cambiare a causa dei loschi piani di Lawrence Van Dough, curatore del patrimonio di famiglia che, con l’aiuto del capo della sicurezza Ferguson, riesce a sabotare l’aereo sul quale pensa che stia volando l’intera famiglia.

Al momento dell’incidente, il velivolo precipita in mare, e per fortuna i genitori del ragazzo riescono a salvarsi. Richie, invece, non si trovava a bordo perché Cadbury proprio in quella giornata aveva organizzato per lui una bella giornata di giochi e divertimenti con dei coetanei conosciuti da poco. Dopo aver appreso del dramma che si è abbattuto sulla sua famiglia, il protagonista di “Richie Rich” mette in funzione un particolare dispositivo, il “cercapadre”, che purtroppo non riesce a localizzare i genitori. A questo punto Van Dough, spinto dalla brama di entrare in possesso delle ricchezze presenti nel caveau della famiglia, cerca di porsi alla guida dell’impero finanziario di Richard, ma i suoi piani vengono intralciati da Cadbury che, in qualità di tutore del bambino, lo nomina presidente dell’azienda. In questa insolita veste, il protagonista della pellicola Anni ’90 decide di soffermarsi sulla produzione degli articoli per l’infanzia, rendendoli più accattivanti e qualitativamente migliori.

Van Dough però non si arrende, e fa finire in carcere Cadbury, in seguito ad un complotto ordito contro di lui. Il tutore rischia anche la vita in galera a causa di un attentato alla sua persona, e di seguito viene aiutato proprio da Richie ad evadere. Come abbiamo anticipato in precedenza, la madre e il padre del ragazzo non sono morti nell’incidente aereo, ma sono finiti nelle mani di Ferguson che li ha rapiti. Nelle sequenze finali della pellicola del 1994, Cadbury, Keenbean, il ragazzino e i suoi amici si intrufolano nel palazzo e riescono a ritrovare i genitori del giovane miliardario.

Intanto emerge che il famoso caveau di famiglia non contiene beni preziosi, ma una serie di ricordi e di cimeli dal grande valore affettivo, circostanza che causa la rabbia di Van Dough. Quest’ultimo ha uno scontro con Richie e Cadbury e, dopo esserne uscito sconfitto, viene licenziato. “Richie Rich-Il più ricco del mondo” termina, così, con la famiglia che si ritrova e che può festeggiare la recuperata serenità, mentre il malvagio Van Dough è costretto a ripartire da zero, lavorando come giardiniere sotto stretta sorveglianza.

Dopo aver fatto questo breve riepilogo della trama di “Richie Rich-Il più ricco del mondo”, andiamo a scoprire quali sono le 5 principali curiosità inerenti questo film con il celebre Macaulay Culkin.

Richie Rich: trama del film del 1994.
Richie Rich: trama del film del 1994.