Che fine ha fatto Alvaro Vitali, il mitico Pierino?

Il mitico Pierino degli Anni ’80 ha parlato delle sue difficoltà economiche.

È stato definito “l’attore portafortuna” di Federico Fellini, e ha fatto ridere l’Italia negli Anni ’80 con l’esilarante Pierino e con il personaggio di Giggi il Bullo, senza dimenticare alcune storiche commedie sexy all’italiana come “La dottoressa ci sta col colonnello”, oppure “La dottoressa preferisce i marinai”. Alvaro Vitali è stato uno dei più grandi caratteristi del cinema italiano, protagonista di pellicole e personaggi storici, rimasti scolpiti nella memoria del pubblico soprattutto degli Anni ’80. Da qualche anno, però, l’attore romano (oggi 68enne) sembra essere sparito dalle scene e da progetti legati al grande schermo.

Se vi siete chiesti che fine ha fatto Alvaro Vitali, la risposta in queste settimane è arrivata direttamente dal celebre comico, il quale ha rilasciato diverse interviste per rivelare qual è la difficile condizione in cui vive attualmente, con alcune dichiarazioni che, tuttavia, hanno suscitato anche qualche polemica tra l’opinione pubblica. Il famoso Pierino degli Anni ’80 si è raccontato soprattutto al settimanale “DiPiù”, riportando addirittura che il suo declino professionale è cominciato dopo aver girato “Paulo Roberto Cotechiño centravanti di sfondamento”, per la regia di Nando Cicero. Ebbene, stando a quanto affermato dall’artista, da quel momento il mondo del cinema avrebbe cominciato a metterlo da parte, con produttori e registi che non lo avrebbero più cercato per prendere parte a progetti di rilievo.

In quei momenti difficili, Alvaro Vitali prese l’abitudine di alzare continuamente la cornetta del telefono per controllare se funzionasse, perché non riusciva a credere che nessuno lo cercasse più per proporgli di entrare nel cast di nuovi film. Durante l’intervista rilasciata al settimanale di gossip, ha parlato di un “cono d’ombra” nel quale sarebbe finito, che da un momento all’altro ha oscurato la sua brillante carriera, passata da Federico Fellini all’essere stato una delle “macchiette” più divertenti degli Anni ’80, ovvero il pestifero e simpatico Pierino. Così, tutto ad un tratto, si ritrovò “senza nulla da fare”; una condizione che lo esasperò, costringendolo a contattare il suo agente per chiedergli di proporre il suo nome anche per ruoli piccoli e marginali, purché potesse ritornare sul set. Nonostante ciò, il caratterista romano dovette fare i conti con la dura realtà e, dopo aver appreso che ormai nessuno lo avrebbe più cercato, decise di chiudersi in casa, di non uscire più e di non incontrare persone per almeno due anni. Ma come ha fatto l’artista a vivere in tutto questo tempo senza lavoro?

Alvaro Vitali ha spiegato che se ad oggi riesce ad andare avanti, lo deve alla sua pensione che riscuote dal 2012, e che ammonta a circa mille euro. In realtà, tenendo conto dei più di 150 film girati in carriera, si tratta di una retribuzione decisamente bassa, scaturita dal fatto che, spesso, dopo aver ottenuto ingaggi importanti, non gli sono mai stati versati i contributi. Nonostante ormai siano lontani i tempi in cui era uno dei comici più amati d’Italia, nonché il Pierino per eccellenza, l’attore ha dichiarato di non volersi lamentare troppo per le sue attuali condizioni economico-professionali, affermando che la sua pensione gli basta per “sopravvivere”, e dicendosi felice per essere diventato nonno da poco. Nel frattempo, per arrotondare e per non stare con le mani in mano, in questi anni il caratterista 68enne, insieme alla moglie Stefania Corona tiene dei piccoli spettacoli di cabaret in diverse città d’Italia, portando in scena delle gag scritte insieme all’attuale compagna quand’erano ancora fidanzati.

Dopo aver appreso delle difficoltà economiche di Alvaro Vitali, alcuni utenti del web e dei social network, se da un lato hanno manifestato solidarietà all’artista, che non merita di essere accantonato senza tener conto di quanto ha dato, nel corso degli anni, al cinema italiano; dall’altro c’è anche chi l’ha criticato piuttosto duramente, affermando che, vista la crisi economica che da anni attanaglia l’Italia, non dovrebbe lamentarsi di vivere con mille euro al mese, poiché ci sono diverse persone che sono realmente costrette a “sopravvivere” con molto meno.

Intanto, però, sempre dal mitico Pierino è arrivata un’ulteriore rivelazione su una fiction che in questi anni sta spopolando in televisione che, in realtà, in origine era una sua idea scartata dalla Rai.

Alvaro Vitali ieri e oggi.
Alvaro Vitali ieri e oggi.