Barbara Snellenburg: cosa fa oggi l'ex protagonista di Piccolo grande Amore?

L’attrice olandese, insieme a Raoul Bova, ha fatto sognare tanti giovani negli Anni ’90.

Era il 1993 quando, al cinema, arrivò “Piccolo grande Amore” diretto dal compianto Carlo Vanzina che, pur non essendo proprio un capolavoro, sarebbe diventato uno degli indimenticabili cult dei giovani di quel periodo. Da un lato, infatti, le ragazze si lasciarono conquistare dal fascino e dai muscoli del bello e giovane Raoul Bova (opportunamente doppiato per l’occasione); dall’altro i ragazzi non poterono non invaghirsi della bionda e nordica modella olandese Barbara Snellenburg che sarebbe presto entrata nell’immaginario collettivo come una delle donne più amate dal pubblico italiano.

In seguito al successo ottenuto con la romantica pellicola Anni ’90 nei panni della principessa Sofia, Barbara Snellenburg ha avuto diverse altre esperienze in film quali “Simpatici & Antipatici”, “Tutti gli uomini del deficiente” e, soprattutto, la famosa sit-com “Casa Vianello” con gli intramontabili Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Proprio al termine della serie televisiva italiana, l’attrice olandese si è gradualmente allontanata dalle luci dei riflettori, sparendo quasi del tutto dalla circolazione.

Di recente, l’ex modella dei Paesi Bassi è tornata a far parlare di sé, in seguito ad una triste notizia, ovvero la morte di Carlo Vanzina, il regista romano scomparso l’8 luglio del 2018 che ha scoperto la giovane Barbara negli Anni ’90, facendone la star di “Piccolo grande Amore”. L’attrice, infatti, ha voluto dedicare un commosso saluto al suo mentore, ringraziandolo per aver creduto in lei quand’era ancora una sconosciuta, definendolo un uomo “umile, gentile e paziente” e sottolineando che non lo dimenticherà mai.

Detto ciò, a questo punto non ci resta che scoprire che fine ha fatto Barbara Snellenburg, colei che ha occupato gran parte dei sogni dei giovani italiani a partire dal 1993.

Barbara Snellenburg ieri e oggi.
Barbara Snellenburg ieri e oggi.