She-Ra: nuova serie animata in autunno 2018.

Numerosi fan non hanno gradito l’aspetto troppo giovanile dell’eroina.

Negli Anni ’80, sulla scorta del grande successo della serie animata dedicata ai Masters of the Universe, debuttò sul piccolo schermo una sorta di spin-off delle avventure di He-Man, incentrate però su una protagonista tutta al femminile, She-Ra. Le peripezie della gemella del Principe Adam andarono in onda per due stagioni (dal 1985 al 1987), catturando le attenzioni dei giovani telespettatori di tutto il mondo (chi non si è innamorato della bellissima principessa-eroina?) e misero in mostra un approccio più maturo e profondo rispetto all’illustre predecessore.

Infatti, mentre nelle storie di “He-Man e i Dominatori dell’Universo” l’eroe di Eternia era impegnato nel difendere, di fatto, un ordine ed una pace precostituiti, in She-Ra la principessa era chiamata ad abbattere una realtà ingiusta ed iniqua. Tuttavia, nelle modalità con cui i due gemelli riuscivano a raggiungere i rispettivi obiettivi, probabilmente era proprio l’eroe maschile a risultare più realistico: He-Man, infatti, per difendere il regno governato dal padre Re Randor e dalla madre Regina Marlena, andava incontro a pericoli e situazioni davvero rischiose che, per essere risolte, richiedevano tutto il coraggio e la forza (non solo quella fisica) del protagonista. Il suo alter-ego al femminile, invece, dava l’impressione di poter avere ragione dei nemici con surreale facilità e semplicità.

Mentre si continua a lavorare al nuovo film sui Masters of the Universe, in questi giorni si è appreso dell’ormai prossimo ritorno di She-Ra, con una nuova serie/revival nata dalla collaborazione tra Netflix e Dreamworks. In questo caso non si tratta di indiscrezioni o rumor, ma di una notizia ufficiale, giacché il cartone animato debutterà nell’autunno 2018 proprio su Netflix. Di recente sono state mostrate anche le prime immagini della nuova Principessa Adora, e c’è da dire che, stando alle prime reazioni degli storici fan, sono andate subito incontro ad una serie di critiche.

La leggendaria guerriera, infatti, è apparsa profondamente ringiovanita rispetto al passato e, per una gran parte del pubblico, la nuova immagine va a contrastare non poco con quella tradizionale che ha riscosso così tanto successo negli Anni ’80. Il restyling al quale è stata sottoposta She-Ra è opera di una vera e propria artista del settore, ovvero Noelle Stevenson, celebre fumettista, già vincitrice di numerosi premi. La disegnatrice ha voluto mettere da parte l’affascinante e sensuale eroina del passato, presentando una Principessa Adora in chiave adolescenziale, dall’aspetto dunque decisamente più giovane rispetto alla serie animata originale. Di conseguenza, anche l’età media degli altri personaggi che ruotano intorno a lei è stata notevolmente abbassata.

I fan non hanno gradito questa rivisitazione pre-adolescenziale, ritenendo che in tal modo si vadano ad alterare ambientazioni, tematiche e credibilità dell’intera storia. E, se da un lato sembra che nel cartone animato atteso per il prossimo autunno non ci sarà nemmeno un’apparizione di He-Man; dall’altro leggendo il titolo scelto per il nuovo progetto, s’intuisce chiaramente come sia stato pensato per un pubblico profondamente giovane. La serie, infatti, si chiamerà “She-Ra e le principesse del potere”, che fa chiaramente capire come il fulcro della narrazione non ruoterà più esclusivamente intorno alle imprese della gemella di He-Man, ma si avvarrà di un gruppo di giovanissime protagoniste, un po’ sullo stile delle produzioni Disney. Anche quest’aspetto ha lasciato un po’ perplessi, poiché la Dreamworks è la principale concorrente del colosso statunitense, dunque ci si sarebbe attesi una scelta ben diversa da quella dei cartoon Disney.

La nuova She-Ra targata Netflix-Dreamworks.
La nuova She-Ra targata Netflix-Dreamworks.