Julie Andrews e Dick Van Dyke non erano le prime scelte

Il successo senza tempo di Mary Poppins è legato indubbiamente alle indimenticabili e sublimi interpretazioni dei due attori che hanno impersonato i personaggi principali: Julie Andrews (nei panni della tata magica) e Dick Van Dyke (che ha indossato i panni di Bert). Eppure, nelle intenzioni della produzione, entrambi non erano tra i favoriti per far parte del cast del film. Infatti in un primo momento si pensò ad Angela Lansbury e Bette Davis per portare sul grande schermo Mary Poppins, giacché inizialmente la protagonista avrebbe dovuto avere un carattere più cupo e meno gioioso. Invece, per quanto concerne Bert, Walt Disney avrebbe voluto Cary Grant.

Dick Van Dyke e Julie Andrews.
Dick Van Dyke e Julie Andrews.

“Un poco di zucchero” ispirata da un vaccino

Walt Disney, per fare in modo che Julie Andrews potesse immedesimarsi al meglio nel personaggio dell’amorevole tata del lungometraggio, chiese ai fratelli Sherman di scrivere un brano che si adattasse appieno alle caratteristiche dell’attrice britannica. I compositori, così, realizzarono “The Eyes of Love” che non piacque affatto all’artista inglese. Robert Sherman, in particolare, cominciò ad avere delle difficoltà nel trovare la giusta ispirazione per un’altra canzone, ma la situazione cambiò repentinamente grazie ai suoi figli e ad un… vaccino!

Sì, proprio così: un giorno, rientrato a casa, Sherman apprese dai suoi bambini che gli era stato somministrato vaccino antipoliomelite, aggiungendo che non avevano sentito alcun dolore. Infatti i ragazzi rivelarono al padre che il farmaco era stato semplicemente appoggiato su una zolletta di zucchero, e così loro lo avevano potuto ingerire come se si trattasse di una gustosa caramella. E fu così che nacque “Un poco di zucchero”, uno dei brani musicali più conosciuti e canticchiati al mondo.

Le origini di 'Un poco di zucchero'.
Le origini di ‘Un poco di zucchero’.