I bimbi e la vera magia di Mary Poppins

La produzione, durante le riprese del film, non disse ai piccoli attori Karen Dotrice (Jane Banks) e Matthew Garber (Michael Banks) che le prerogative magiche di Mary Poppins erano, in realtà, dei trucchi ed effetti speciali. Il regista Robert Stevenson ebbe la brillante idea mentre si girava la scena in cui la protagonista estrae dalla sua borsa una quantità infinita di oggetti piuttosto grandi. Non dicendo nulla ai bimbi sul fatto che si trattasse di una finzione scenica, credendo che la Andrews fosse davvero una maga, i due piccoli attori si lasciarono scappare delle reali espressioni di entusiasmo e sorpresa che diedero una splendida vena di autenticità alla storica sequenza.

Karen Dotrice e Matthew Garber in Mary Poppins.
Karen Dotrice e Matthew Garber in Mary Poppins.

Il doppio ruolo di Dick Van Dyke

Quando dici Dick Van Dyke non puoi non pensare al simpatico Bert di Mary Poppins. Lo showman statunitense, entusiasta del progetto, fu felicissimo di ricoprire anche un altro ruolo, quello dell’anziano banchiere Mr. Dawes. Infatti nei titoli di coda compare il nome di un certo “Navckid Keyd” che altri non è se non l’anagramma di Dick Van Dyke. Questi, inoltre, partecipò anche attivamente ad un progetto della Disney per i giovani effettuando una donazione.

Dick Van Dyke nei panni di Mr Dawes.
Dick Van Dyke nei panni di Mr Dawes.