Bud Spencer e Terence Hill ancora in Florida

Le riprese del 15° film con l’amatissima coppia del cinema italiano sono state effettuate per intero a Miami. Per i due attori si trattò di un gradito ritorno, poiché già in passato avevano girato delle pellicole in Florida, tra le quali ricordiamo “Nati con la camicia”, “Chi trova un amico trova un tesoro” e “I due superpiedi quasi piatti”.

Tra i luoghi mostrati nel lungometraggio facilmente riconoscibili, c’è innanzitutto il bar-ristorante di cui Doug Bennet e Steve Forrest sono affezionati clienti: si tratta di Stefano’s Restaurant, un locale specializzato in cucina italiana che ancora oggi è in piena attività. L’hotel nel quale i protagonisti di “Miami Supercops” alloggiano insieme alla squadra di football si chiama Seville Beach Hotel e anch’esso è ancora aperto. Invece l’Hotel Real oggi si chiama Clay Hotel.

Miami Supercops: riprese in Florida.
Miami Supercops: riprese in Florida.

Pubblicità occulta… passata inosservata

Forse nemmeno i fan più sfegatati degli iconici film con Bud Spencer e Terence Hill si sono accorti che in “Miami Supercops” c’è un caso di pubblicità occulta. Negli Anni ’80 era già una pratica vietata ma, nonostante ciò, non c’è mai stata traccia di una qualche azione legale nei confronti della produzione. Ciò non è accaduto perché la South Central Bell, ovvero l’azienda telefonica palesemente sponsorizzata dal lungometraggio, non era presente in Italia, dunque sconosciuta al grande pubblico. Tuttavia pare che la ditta abbia finanziato in qualche modo il progetto pur di essere mostrata durante le varie sequenze della pellicola.

South Central Bell in Miami Supercops.
South Central Bell in Miami Supercops.