Terence Hill regista

Forse non tutti sanno che Terence Hill si è anche cimentato in diverse occasioni nel ruolo di regista. Il suo esordio dietro la macchina da presa risale al 1983 quando ha diretto “Don Camillo”, pellicola nella quale ha recitato nei panni del protagonista. Dopo questa prima esperienza, però, si è preso una lunga pausa, tornando a dirigere nel 1991 il lungometraggio “Lucky Luke” e l’anno successivo l’omonima serie televisiva. Nel 1994, invece, ha diretto il suo ritorno sul grande schermo insieme a Bud Spencer in “Botte di Natale”. Nel 2009 ha firmato “Doc West”, e nel 2018 ha curato la regia di “Il mio nome è Thomas”.

Terence Hill regista di Don Camillo.
Terence Hill regista di Don Camillo.

Don Matteo: da Banfi-Magalli a Terence Hill

Don Matteo è di sicuro una delle fiction più amate degli ultimi anni: in onda da ben 11 stagioni, non ha mai accusato alcun calo negli ascolti Tv, dimostrando come il pubblico apprezzi Terence Hill nelle vesti del religioso. Ma le origini di questo fortunato connubio sono piuttosto curiose e casuali.

Infatti, intorno alla fine degli Anni ’90, sia la Rai che Mediaset stavano pensando di realizzare una serie televisiva basata sulle avventure di un religioso-investigatore ispirato al personaggio di Padre Brown. In un primo momento fu l’azienda di Cologno Monzese a contattare Mario Girotti per proporgli questo progetto, ma dopo un po’ di tempo l’idea non si concretizzò, e a questo punto l’attore decise di accettare la proposta di Viale Mazzini, che nel frattempo stava valutando anche la candidature di Lino Banfi e Giancarlo Magalli come probabili Don Matteo.

Le origini di Don Matteo.
Le origini di Don Matteo.