Magica Magica Emi: trama e curiosità

Nel 2015 “Magica Magica Emi” ha festeggiato il suo 30° compleanno. La serie animata è firmata dal famoso Studio Pierrot, e rientra nell’ampia saga dell’azienda giapponese che ha come protagoniste le cosiddette maghette. Tra queste, ricordiamo soprattutto “Evelyn e la magia di un sogno d’amore” e “Sandy dai mille colori”.

La trama e la tecnica grafica di “Magica Magica Emi” si avvicinano molto ad un altro titolo iconico dei cartoni animati Anni ’80, “L’incantevole Creamy” che, però, ruota intorno all’ambiente della musica pop. Invece le storie ideate da Kiyoko Arai presentano una connotazione molto più realistica e dai tratti malinconici, caratteristiche che hanno fatto la fortuna del cartoon. La storia ha come protagonista principale Mai, una ragazzina di appena 10 anni che, un giorno, improvvisamente riceve in dono un braccialetto magico da un folletto, Moko, che le consente di compiere grandi prodigi. Grazie a questo favoloso oggetto, la giovane può trasformarsi nella bella e abile Magical Emi, ovvero una talentuosa maga e prestigiatrice.

Scopriamo, adesso, 3 curiosità che riguardano proprio “Magica Magica Emi”:

  • Come da tradizione, quando un cartone animato giapponese approda nel nostro Paese, nella versione italiana si provvede a cambiare tutti i nomi originali dei personaggi. Ciò è accaduto anche per “Magica Magica Emi”, ad eccezione della protagonista. E così Topo è stato ribattezzato Moko, Yōko è diventata Annie, Junichi si chiama Enrico, Misaki invece è Giuppi, Haruko ha assunto il nome di Fiorella, Yōsuke è Giovanni, Akira è divenuto Gennaro, Susumu è stato chiamato Daniele, Yukiko è passata alla storia come Stella, Shō è divenuto Ronnie, Shigeru è stato mutato in Bartolomeo, Madoka in Pellecchia e, infine, per Musashi si è preferito optare per B.Junior.
  • Tra i cartoni animati Anni ’80 più famosi di sempre non mancano dei simpatici crossover. Quest’abitudine si conferma e si rinnova anche con la trentennale serie animata della prestigiatrice. Infatti, nella seconda puntata di “Sandy dai mille colori”, intitolata “L’allegra magia”, si può notare la presenza di un autobus recante l’immagine di Magical Emi accompagnata da Mai e Ronnie. Nel 6° episodio, invece, dal titolo “Realtà e magia”, mentre il sindaco sta tenendo un discorso in pubblico, si vede chiaramente Ronnie intento ad applaudire il primo cittadino.
  • La sigla di “Magica Magica Emi” è stata scritta da Alessandra Valeri Manera e Giordano Bruno Martelli. Inutile dire che è stata cantata dalla voce per eccellenza di tutti i bambini, Cristina D’Avena, che la pubblicò come singolo nel 1986, presentando “Holly e Benji due fuoriclasse” nel Lato B. Di recente, invece, durante la realizzazione dell’album “Duets”, la cantante bolognese ha reinterpretato il brano insieme ad Arisa.
Magica Magica Emi: 3 curiosità.
Magica Magica Emi: 3 curiosità.