Mandato d'arresto per Tori Spelling.

L’attrice non avrebbe saldato un debito con una banca di circa 316mila euro.

Si prospettano tempi duri per Tori Spelling. L’attrice americana, diventata famosa in tutto il mondo soprattutto negli Anni ’90 per aver prestato il volto a Donna Marie Martin nell’iconica Serie Tv Beverly Hills 90210, rischierebbe seriamente di finire in prigione. In queste ore, infatti, pare sia stato emesso un mandato d’arresto nei suoi confronti perché non avrebbe rispettato i termini per la restituzione di un debito di 355mila dollari (circa 316mila euro) contratto con la City National Bank.

L’artista attualmente si trova in Israele dove sta girando alcuni spot pubblicitari insieme alla collega e amica Jennie Garth, anche lei ex star di Beverly Hills 90210 grazie al personaggio di Kelly Marlene Taylor. Stando a quanto si apprende dai media statunitensi, Tori Spelling avrebbe dovuto presentarsi al tribunale di Los Angeles il 29 marzo per risolvere la questione. Tuttavia, sembra proprio che non solo non abbia risposto alla convocazione, ma che non si sia nemmeno interessata di nominare un avvocato per tutelare i suoi interessi. Di fronte a questo comportamento, il giudice avrebbe deciso di reagire con fermezza, emettendo un mandato d’arresto con cauzione fissata a 5mila dollari.

Nel frattempo sarebbe stata già inoltrata la data per una seconda udienza che si dovrebbe tenere il 1° maggio. In questo caso, se l’ex protagonista di Beverly Hills 90210 dovesse ostinarsi a non comparire in tribunale, per lei scatterebbero automaticamente le manette ai polsi. La controversia con la City National Bank non è un fatto nuovo, infatti la prima denuncia nei confronti dell’attrice e del marito Dean McDermott sarebbe stata presentata nel 2016. Inoltre, già da qualche tempo la coppia avrebbe grossi problemi economici, infatti risulterebbe in debito anche con American Express, CitiBank e addirittura con IRS (l’agenzia governativa statunitense che si occupa della riscossione delle imposte) e, per non farsi mancare proprio nulla, pure con il Fisco della California. Verso quest’ultimo, l’ex Donna di Beverly Hills 90210 e il coniuge non avrebbero versato le tasse nel 2014-2015, e la somma che dovrebbero restituire sarebbe pari a 340mila dollari.

E come se non bastasse, anche il marito di Tori Spelling avrebbe grossi guai con la giustizia e potrebbe ritrovarsi in galera. Dean McDermott, infatti, sarebbe stato accusato dall’ex moglie Mary Jo Eustace di non averle mai corrisposto l’assegno mensile di 1.500 dollari per prendersi cura del figlio Jack Montgomery.

Di sicuro, il soggiorno della figlia del produttore Aaron Spelling in Israele non si sta dimostrando troppo fortunato perché, prima di essere raggiunta dal mandato di arresto, era rimasta coinvolta in una polemica sicuramente più futile, ma comunque ben poco edificante.

Guai economici per Tori Spelling e il marito.
Guai economici per Tori Spelling e il marito.